SF Web Designer

Passione per il Web...

Come capire se un sito o negozio online è sicuro

Come capire se un sito o negozio online è sicuro

Al giorno d’oggi incappare in una truffa è davvero un attimo ed è importante saper verificare l’affidabilità di store e portali

Sempre più persone, e sempre più spesso, si affidano alla rete per effettuare acquisti, scambi e chi più ne ha più ne metta.

Non sempre però l’occasione si trova sugli store noti e, conoscendo la natura di alcuni portali molto più easy, è importante imparare a capire se un sito, negozio online o addirittura un rivenditore è sicuro per evitare di incappare in truffe ed affari “mal riusciti”.

Verificare se un sito, negozio o rivenditore è affidabile non è così immediato, poiché – come è giusto che sia nel ramo del marketing – ognuno tende a tirare acqua al proprio mulino elogiandosi spesso più del dovuto.

E’ per questo che, onde evitare sgradite sorprese, vogliamo illustrarvi i metodi più semplici per capire se un sito o negozio online è sicuro ed affidabile. Le stesse regole, spesso, valgono anche per i rivenditori online.

 

Capire se un sito o negozio online è sicuro e affidabile

 

Controllare i contatti

Il biglietto da visita è assolutamente importante e, se decidete di affidarvi ad un sito di terze parti o ad un rivenditore, è innanzitutto necessario controllare i contatti sulla relativa pagina web.

Poter vedere chiaramente nome, cognome, ragione sociale, indirizzo fisico, indirizzo email ma soprattutto numero di telefono (che deve essere funzionante e pertinente) è un ottimo bigliettino da visita per dimostrare la propria affidabilità.

Certo ciò non basta a verificare l’affidabilità di sito, negozio o venditore, ma è un buon punto d’inizio.

 

Controllare la partita IVA

Se parliamo di uno store online, di una società o di un fornitore è assolutamente indispensabile verificare che la partita IVA – che nella maggior parte dei casi è presente sulla pagina web – sia attiva e corrisponda con le credenziali dichiarate.

Solitamente è possibile trovare la partita IVA dei negozi online nella parte più bassa della pagina. Per controllarne l’effettiva esistenza e le generalità è sufficiente inserirla nell’apposito servizio offerto dall’Agenzia delle Entrate.

LINK | Agenzia delle Entrate – Verifica Partita IVA

 

Controllare la presenza di metodi di pagamento affidabili

Se avete visto l’offerta della vita su un sito web prima di oggi sconosciuto, controllate che l’esercente offra il pagamento tramite metodi affidabili.

Il metodo più affidabile in assoluto è di certo PayPal, che offre un ottimo meccanismo anti-frode a tutela del consumatore (ma anche dell’esercente, se necessario).

Diffidate di store online, di esercenti e di offerenti (in particolare sui siti di vendita immediata) che richiedono con insistenza la ricarica Postepay, BitCoin, MoneyGram o qualsiasi altro metodo di pagamento poco tracciabile. Questo onde evitare di sborsare denaro e di veder dissolversi sia il prodotto che il venditore senza poter ricevere tutela alcuna.

Controllare il periodo di attività

Tornando al discorso del sito web sconosciuto prima di oggi, accertatevi che esso sia effettivamente sconosciuto soltanto a voi e non in generale!

E’ chiaro che un sito nato ieri e che vi offre uno degli ultimi iPhone ad un prezzo pressoché stracciato come affare imperdibile del giorno… è al 99% un sito truffaldino.

Per verificare da quanto tempo è attivo un particolare dominio potrete usare gli strumenti offerti da domaintools.

LINK | Domaintools – Whois

Inserite il dominio (ovvero la parte dopo www) nell’apposita casella, eseguite la ricerca e cercate, nella pagina successiva, la voce Creation Date.

 

Controllare le recensioni

Internet è immensa e qualcuno avrà pur usato quel sito, si sarà affidato a quel portale o avrà fatto affari con quel venditore prima di voi, vero?

E quel qualcuno avrà pure una sua opinione?

Bene, se siete fortunati siti come Ciao.it, Trustpilot.com e Doyoo.it potranno fare al caso vostro.

LINK | Ciao.it

LINK | Trustpilot.com

LINK | Doyoo.it

In realtà anche Google Groups può aiutarvi: lì si parla davvero di tutto!

LINK | Google Gruppi

 

Affidarsi a MyWoT (Web Of Trust)

“La rete di fiducia“: è esattamente questo il significato letterale di Web Of Trust e, sebbene nel gergo stretto informatico si riferisca a concetti di fiducia ben più “avanzati”, nel nostro caso ci limiteremo ad analizzare la sua accezione user-friendly.

MyWoT è un’estensione per Firefox e Google Chrome che permette all’utente di comprendere immediatamente se il sito su cui si naviga è fidato o meno semplicemente guardando il colore della sua icona (verde è OK, giallo ATTENZIONE, rosso DA EVITARE).

wot

MyWoT preleva le informazioni da un enorme database di informazioni su tantissimi siti, informazioni raccolte proprio grazie al feedback degli utenti.

LINK | MyWoT per Firefox e Google Chrome

 

Conclusioni

Come avete avuto modo di leggere queste dritte non sono così difficili da memorizzare e, per la maggiore, sono dettate dal buon senso.

Seguendo il tutto (e con un po’ di esperienza diverrà naturale) sarà possibile riconoscere nella maggior parte dei casi un sito, un portale o un negoziante dotato di buone intenzioni da un potenziale truffatore.

Di metodi infallibili purtroppo non si può parlare poiché l’inventiva umana, spesso, può fregare anche l’utente più attento. Seguire qualche consiglio, però, non fa mai male!

 

fonte: http://www.chimerarevo.com/