SF Web Designer

Passione per il Web...

blocco-aggiornamenti-automatici-windows10

Disattivare gli aggiornamenti automatici in Windows 10

Metodo 1: impostare la connessione a consumo (Home e Pro)

Windows 10 riserva un trattamento “di favore” per le connessioni a consumo, ovvero quelle che dispongono di una quantità dati limitata: il sistema operativo in tal caso bloccherà il download di dati in background sia per il sistema operativo sia per le app e le applicazioni installate, al fine di evitare costi a sorpresa per l’utente.

Neanche a dirlo, usando una connessione a consumo non vengono scaricati neppure gli aggiornamenti: il sistema operativo per la maggiore è in grado di “comprendere” da solo se ci si collega alla rete da una connessione a consumo oppure no, tuttavia è possibile impostare manualmente qualsiasi connessione di rete wireless come “a consumo”. Così facendo, il download degli aggiornamenti sarà bloccato.

Per farlo, bisognerà collegarsi alla Wi-Fi e recarsi su Start > Impostazioni > Rete e Internet > Wi-Fi > Opzioni Avanzate.

wifi-cons-1

Dal nuovo pannello, basterà spostare l’indicatore in corrispondenza di “Imposta connessione a consumo” da Disattivato ad Attivato, tenendo sempre presente che questa modifica andrà ad impattare anche sul comportamento di alcune app che agiscono in background limitandone il consumo dei dati e che sarà relativo soltanto alla rete corrente.

wifi-cons-2

In altre parole, se vi connetterete ad una rete WiFi diversa dovrete ripetere il procedimento affinché gli aggiornamenti non vengano scaricati. Potrete in qualsiasi momento riportare le cose alla normalità semplicemente spostando il medesimo interruttore da Attivato a Disattivato.

Con Anniversary Update la procedura è stata leggermente semplificata: potrete far riferimento alla guida in basso per scoprire come ottenere lo stesso risultato.

Metodo 2: utilizzare l’editor delle politiche di gruppo (solo Windows 10 Pro)

Dal menu Start, dalla barra di ricerca oppure dal pannello Esegui (accessibile premendo la combinazione di tasti WIN+R) scrivete il comando

gpedit.msc

seguito da invio. Dalla parte sinistra della finestra che vi compare, navigate in Configurazione Computer > Modelli Amministrativi > Componenti di Windows > Windows Update. 

policy1_risultato

Fate poi doppio click, nella parte destra della finestra, su “Configura Aggiornamenti Automatici. Come da immagine, spostate ora la prima spunta su “Attivata” (contrassegnata dalla freccia), poi selezionate il menu a tendina (contrassegnato dal rettangolo rosso) e selezionate la voce “2 – Avviso per download e installazione”. Cliccate ora su “Ok” per confermare la scelta.

policy2_risultato

Potrete annullare questa modifica in qualsiasi momento e ritornare a ricevere automaticamente gli aggiornamenti recandovi di nuovo nell’apposita voce dell’editor delle politiche di gruppo e riportando la spunta su “Non configurata“.

fonte: chimerarevo.com